Berdini smentito, un altro audio contro Raggi. E Romeo cambia le polizze

Berdini smentito, un altro audio contro Raggi. E Romeo cambia le polizze

La polemica sulle parole in libertà dell’assessore all’Urbanistica di Roma non si placano. Dopo il video pubblicato dalla Stampa con le dichiarazioni di Paolo Berdini sulla sindaca Raggi, oggi, in un post pubblicato sul suo profilo Facebook, Mattia Feltri rincara la dose. “Nove fantastici secondi di Berdini” così titola il post. “Vi regalo altri nove secondi del colloquio fra Federico Marcello Capurso e Paolo Berdini. Ascoltateli ma intanto ecco la sbobinatura: “Mo’ fa’ conto quello che penso io, che rimane veramente fra noi, poi lo utilizzi: un anonimo che ti ha detto… Cioè questi erano amanti”. Siamo al minuto 1:08. E si dimostrano due cose. 1) Berdini sapeva benissimo da subito che stava parlando con un giornalista, gli stava parlando direttamente perché lui sentisse. 2) Gli parlava perché voleva che le notizie uscissero”.

“Credeva di usare un giornalista per sputtanare il suo sindaco – prosegue Mattia Feltri – “Poi lo utilizzi… un anonimo che ti ha detto”. Ed è la parte in cui Berdini sta parlando delle relazioni sentimentali di Raggi chiaramente – nel caso di Romeo – mettendole in relazione con promozioni e aumenti di stipendio. Nove secondi utili a capire che Berdini continua a raccontare “fatti alternativi”: nell’intervista di ieri a Repubblica sosteneva di aver scoperto alla fine che Capurso è un giornalista e che comunque era una confidenza. Bella confidenza.Metti in pausa”.

Laconica la risposta di Berdini all’Ansa: “No, non sapevo di essere registrato”. L’assessore dice dunque di non aver saputo che l’intervista col cronista della Stampa fosse registrata. All’inizio del primo colloquio “si è avvicinato insieme ad alcuni del M5s miei amici”, ha aggiunto l’assessore capitolino.

Quanto al Raggigate Salvatore Romeo ha fatto sapere di aver modificato intestazione delle polizze vita. “Durante la settimana ho modificato l’intestazione delle polizze vita che avevo stipulato indicando come beneficiaria in caso di mia morte Virginia Raggi, così come lei aveva pubblicamente richiesto il giorno in cui è venuta a sapere che avevo sottoscritto diverse polizze aventi come beneficiari alcuni miei amici”. L’annuncio è arrivato attarverso Faceboook. “Come già detto, mi dispiace profondamente aver creato ulteriore disagio e imbarazzo alla sindaca, a persone ed amici totalmente all’oscuro delle mie scelte: – conclude – i miei investimenti finanziari, i miei conti e le mia attività riguardano esclusivamente me. Ho chiarito quando dovevo con i magistrati”.

Precedente LA RASSEGNA STAMPA NAZIONALE DOMENICA 12 FEBBRAIO 2017 Successivo Banca Etruria, papà Renzi e Rosi per la coop degli affari adesso è nel mirino dei pm

Lascia un commento

*